Focus sulle malattie emergenti

Fin dagli albori dell’umanità, le malattie infettive si presentano con poussées epidemiche che sconvolgono una o più regioni della Terra. L’era contemporanea non fa eccezione: ogni anno vediamo l’attenzione dei media puntata sull’ultimo allarme sanitario: negli anni ’80 è stato l’AIDS, in anni più recenti l’influenza aviaria H5N1, l’epidemia di Ebola, e ancora più recentemente il virus Zika.



Tipicamente queste malattie tendono ad autolimitarsi: emblematico è il caso dell’epidemia di Ebola, che dopo aver infettato più di 26.000 persone e causato più di 11.000 morti tra il 2014 e il 2015, si è gradualmente spenta. Nel gennaio 2016 i tre paesi più colpiti dall’Ebola (Guinea, Liberia, Sierra Leone) sono stati dichiarati disease free, ma la sorveglianza epidemiologica non deve venir meno; in questa pagina manteniamo quindi le raccomandazioni valide per chi viaggia in Africa Occidentale, che consigliamo di continuare a rispettare finché il pericolo di nuove poussées non sia definitivamente tramontato.


 

 

Lascia una risposta